PER NON DIMENTICARE 2020

Due tragici eventi epocali che non potranno mai essere dimenticati hanno sconvolto l’umanità negli ultimi 100 anni: l’attuale pandemia da Covid e l’infausto periodo del fascismo e della guerra.

YVONNE CARBONARO

La gravissima emergenza sanitaria che da mesi ci costringe al distanziamento fa sentire fortemente la nostalgia di quando ci si poteva liberamente abbracciare.

Il Maestro MICHELE ROCCOTELLI, il cui curriculum di mostre in Italia e nel mondo ne fa un artista di riconosciuta fama, con il tema “EMBRACE” riporta alla mente quel passato prossimo in cui le effusioni affettive erano spontanee e possibili e induce ad anelare ad un futuro libero dall’incubo del contagio e dalla paura della vicinanza. Sono dipinti che nascono dal profondo dell’anima e in cui l’abbraccio, il bacio, il contatto tra i corpi si esplicita nel tratto deciso e naturalistico delle figure o si intuisce nel gioco forte dei colori con effetti di grande emotività.                                                                                          

L’avvento delle dittature e la lunga lotta degli antifascisti fino al termine della II Guerra Mondiale che hanno segnato quella generazione non vanno dimenticati mai. Il pittore Michele Roccotelli ha creato la copertina del libro di YVONNE CARBONARO                                                                                      

SCELSE LA LIBERTÀ

LA STORIA STRAORDINARIA DI UN EROICO ANTIFASCISTA

EDITORE KAIRòS

In cui l’autrice racconta con l’ausilio di documenti rintracciati negli archivi italiano, spagnolo e americano, l’intensa attività di lotta di suo padre Biagio Carbonaro dal 1935 al 1945. Anarchico nelle file delle Brigate Internazionali (formazione Rosselli poi Ascaso) durante la Guerra Civile Spagnola. Il ritorno clandestino da apolide, per sfuggire alla polizia di regime che lo teneva schedato, a Tunisi dove era nato da genitori siciliani.

Il reclutamento da parte dei servizi segreti americano OSS, il conseguente suo invio come agente segreto a Paestum durante lo sbarco a Salerno, la partecipazione alle Quattro Giornate di Napoli e le pericolose missioni segrete oltre le linee nemiche dal ’43 al ‘45. Una biografia intensa che scritta da una figlia non può non toccare anche le corde degli affetti e dei dolori familiari.

Il Presidente della Repubblica Mattarella le ha fatto pervenire un suo biglietto che recita:

Gentile Signora, la ringrazio per avermi inviato “Scelse la Libertà”.

È doveroso ricordare queste Figure che hanno aperto la strada alla nostra democrazia.

Con tanta cordialità                   SERGIO MATTARELLA

YVONNE CARBONARO – Scrittrice, giornalista e critico d’arte. In qualità di critico e storico d’arte, ha curato in varie città d’Italia numerose personali di valenti artisti e il relativo catalogo.
Autrice di vari saggi a tema storico, pubblicati in cartaceo e in formato ebook, tutti reperibili su Amazon. Ha composto sillogi poetiche e testi teatrali. Collabora con varie riviste culturali con recensioni di libri e spettacoli; sul magazine Albatros è titolare, da molti anni, di una rubrica fissa di viaggi.

Arte

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: